Segni particolari

June 23, 2016

 

L'App. Sc. F.S. usa gli indici per battere sulla tastiera il 'fatto avvenuto'; ha le dita tozze e temo stia facendo molti errori di battitura, ma cerco di rimanere concentrata.

Mi si scioglie la lingua nel palato sulla sedia verde con le rotelle, incastrata nel piccolo ufficio fra la scrivania e la parete che mi alita sul collo.

 

L'App. Sc. F.S. traduce nella lingua dei carabinieri fra imperfetti e gerundi che io non capisco; mi distraggo guardando una foto in bianco e nero appesa e nascosta dietro l'attaccapanni, Falcone e Borsellino che vedo spuntare da un cappotto finito lì chissà quando visto che siamo a giugno e fa il classico caldoumido emiliano.

 

Quando è il momento, gli passo la lista con l'attrezzatura rubata schedata dai propri numeri di serie che la sera prima ho scritto cercando di non vomitare; penso Glieli passava stampandone tre copie nell'immedesimarmi mentre mi rassegno ad una lunga attesa: l'App. Sc. F.S. è il monaco amanuense di numeri di serie che dovrà riscrivere nel verbale.

 

Ricordo che in quel frangente di tempo di essermi chiesta dello zelo delle 3 copie stampate, ho bisogno che gli servano. Nell'arco di infiniti minuti arrivava un altro collega porgendo la pistola d'ordinanza: «Attento che è ancora un po' unta». Introduceva l'App. Sc. F.S. il caricatore e la riponeva pulita nella fondina. Chissà se parte un colpo.

 

Sento il suo sforzarsi di tastiera fra numeri e lettere; lo scoglio più grande sarà la 6D, 34 caratteri più 3 coppie di parentesi [delle quali una quadra] più 5 spazi.

 

Ci sono le marche e le specifiche tecniche. Vorrei spiegargli cosa significa 85mm, cos'è f/numero, che la Blackrapid è la cinghia più comoda che si possa avere perché non affatica spalle e collo, a cosa serve il prisma triangolare che riponevo nella tasca interna dello zaino proteggendolo con quella cosa di cui si scoppiano i pallini (ma giuro che con quello del prisma non l'ho mai fatto).

 

Mi sorprendevo in attesa della richiesta di segni particolari dell'attrezzatura, rendendomi conto che si trattava di oggetti e non di persone, ritenendolo in parte un po' sbagliato e in parte un po' presuntuoso.

I Sigma 35mm f/1.4 DG Serie Art di tutto il mondo NON hanno il nastro adesivo di cui il mio faceva sfoggio, obiettivo punk un po' trasandato ma sempre attento.

 

I miei occhi difettosi come i miei occhi, ci somigliavamo.

 

L'App. Sc. F.S. finisce e stampa il verbale che dovrò controllare o dovendo verificare la correttezza del verbale stampato mi sentivo come quando controllo le bozze dei libri e che le monete siano impilate nello stesso verso, ma era come dover leggere il mio necrologio.

 

Mi accorgevo con orrore che la mia dichiarazione era raccolta in 31 righe scritte in mostruoso MAIUSCOLO, grandi lettere che pretendevano la stessa dignità delle minuscole e la stessa cura di correzione.

Non sono coperta da assicurazione di tali eventi, lamento un danno di circa 5 respiri profondi spesi per non riscrivere tutto daccapo.

 

Segnalo:

- Sopverini

- la via sbagliata del mio domicilio

- che manca HE nel numero di serie del 35

- un ; seguito da , e che alla fine comunque non corregge

- una i dopo una o alla fine di OBIETTIVOI

- COMPIUTER

- ANTRADICE che corregge in ANTRACIDE

 

Non ho altro da aggiungere né da modificare.

 

Andandomene, continuavo a ripetermi che i segni particolari del 35mm e tutto il resto, in un universo parallelo più giusto ed ordinato, venivano richiesti già nella sala d'attesa delle questure.

«Non sto nemmeno a chiedere se qualcuno mi presta almeno il corpo macchina per il matrimonio di sabato, chi vuoi che lo faccia».

Non l'ho chiesto, ma le offerte sono arrivate lo stesso.

 

Come la fotografia, che è la scelta più bella che mi sia mai capitata.

 

Grazie per essermi capitati in 16 anni di fotografia, che mi è prima nata fra le mani letteralmente come un regalo e che poi è cresciuta con me quando ho deciso di averne cura. Grazie a chi mi ha offerto il corredo, grazie a chi mi ha scritto sapendomi in qualche modo non definibile.

 

E ora, avanti.

 

G.

 

Nelle orecchie: https://www.youtube.com/watch?v=B5gSeQHCqOk

 

 

Please reload

Post in evidenza

Le spose sono come i libri

July 16, 2018

1/10
Please reload

Post recenti

March 19, 2018

March 14, 2018

October 26, 2017

Please reload

Archivio